Via Cavalcanti,9/D CAP 50058 SIGNA (Firenze)

Tel. +39 055 8734952

La badante russa

La badante russa
Autore : Giuseppe Longobardi
Collana : Impronte

Novità

ISBN:978-88-6039-509-2. , Anno 2020

pagg. 150; cm 14x21 Italiano
Brossura

€ 12.00


Descrizione
Vera è una russa quarantenne che si è appena lasciata alle spalle i traumi della caduta dell’URSS. Siamo a Firenze attorno agli anni ‘90.
Nel suo Paese Vera è insegnante di francese, professione che non riesce a proseguire in Italia.
Così, per vivere, si adatta a lavorare come badante di Madeleine Hirsh, una signora estone novantenne con parziali limitazioni motorie.
Madame è intelligente e colta, ha attraversato un secolo di grandi conquiste e sconvolgenti orrori, come il Novecento, con ferma determinazione ed anche con partecipazione.
Vera, pur non avendo le competenze per assistere un’anziana, svolge il nuovo incarico in modo stabile e confortevole nella vita di tutti i giorni.
È aiutata in questo suo compito dalla serietà, dalla cultura, dallo spirito di adattamento alle varie situazioni, ma soprattutto dalla forte volontà di vivere in armonia con la sua assistita nel continuo tentativo di ritrovare una tranquillità perduta e di liberarsi dal ricatto della memoria di un recente triste passato.
Il ritmo delle giornate è scandito dalle quotidiane azioni per l’assistenza a Madame, dal rispetto di orari consueti e spesso da un tempo riservato ai dialoghi cui è affidato il desiderio di parlare e raccontare di sé evocando fatti molto personali.
Quest’intimità lentamente genererà un sincero rapporto di amicizia fra due donne con ruoli diversi, appartenenti a generazioni diverse, con passati e storie diverse.
Un’amicizia che si esprime in semplici gesti ed in organizzazioni di incontri e di feste con amici e conoscenti nel salotto di Madeleine per spezzare il ritmo ripetitivo della vita di Madame.
La bella storia tra Vera e Madeleine terminerà solo con la morte dell’anziana signora .

Della stessa collana
...e non è la notte
Alone nel paese delle conchiglie
Ballatadamore
Binario Morto
Bivium
Brasileirando
Creature di cristallo
Da questa parte del mondo
Dentro la rabbia
Diario di un espatriato
Diese boce 'ntorno al larin
Facciamo un giro in centro?
Fai un salto
Figlio mio credici! Credici...!
Giovedì Grasso
I ragazzi del Tondo
Il biondo fiumano
Il camminatore
Il cerchio del nucleo
Il colore delle more
Il destino non chiede mai perdono
Il Faro.
Il grande stile
Il grano e la cenere
Il grillo parlante in attesa della martellata
Il mare color catrame
Il mondo di Hum e altri racconti
Il ragazzo con la valigia di legno
Il terrazzo dei nanetti
L'anima
L'Approdo
L'aromataro
L'eternità di Clarissa
L'Imbuto di latta abbandonato
L'odore vivo delle parole
La Gatta
La Medicea
La Ragnaia dell'Uccellara
Le donne di Luca
Le Preferite
Memorie di un bambino di Villadoro
Mi mancano le parole
Mike Spinoza.
Storia di un barbone
Monomeri
Nemesi
Nudo alla meta
Oltre la culla
Partita a scacchi
Profili di meraviglie
Qualcosa di lieto
Racconti del secondo e terzo Millennio
Sabbia Metallica
Selena
Soffio di vento
Sul filo dei ricordi
Terra Fangosa
Tra due continenti
Umanimali
Un amore
Una fantastica avventura