Via Cavalcanti,9/D CAP 50058 SIGNA (Firenze)

Tel. +39 055 8734952

Il Parco del Museo Stibbert a Firenze

Saggi Restauri Progetti

Il Parco del Museo Stibbert a Firenze - Saggi Restauri Progetti
Curatore: Hosea Scelza
Collana : Edizioni Speciali

ISBN:978-88-6039-518-4. , Anno 2020

pagg. 72; cm 21x24 Italiano
brossura

€ 15.00


Descrizione
Con la sua insolita collezione e i suoi sorprendenti allestimenti, il Museo creato da Federico Stibbert a Firenze rappresenta un caso speciale nel panorama dei musei fiorentini.
Partecipa alla creazione di questa singolarità il giardino pubblico che lo completa, dove il cittadino in cerca di riposo ha la possibilità di passeggiare tra stravaganti scene architettoniche e curiose invenzioni di arte dei giardini.
Sfingi, obelischi, cupole maiolicate, limonaie neo-cinquecentesche, vestigia medioevali, pezzi di antiquariato di ogni età: difficile trovare un quadro più variegato e suggestivo.
Questa pubblicazione cerca di perseguire due importanti obiettivi.
In primo luogo, dà conto degli ultimi interventi di restauro delle architetture del giardino realizzati con fondi ministeriali dal nostro Ufficio, in ossequio ad una necessità espressa da pressoché ogni Carta del Restauro che la cultura della conservazione ha prodotto, ossia quella di documentare tutti i restauri che si compiono per trasmettere i monumenti alle prossime generazioni.
(…) In secondo luogo, raccoglie i contributi che alcuni studiosi hanno dedicato al giardino Stibbert, dando evidenza del fatto che l’attività di tutela si fonda sulla riflessione critica e sull’analisi storica.
È presentato anche un progetto la cui realizzazione non è ancora completa, essendo stato concluso solo il primo dei due segmenti che lo compongono.
È questo un segno concreto che l’attività progettuale del nostro Ufficio prosegue con costanza anche quando i fondi non sono disponibili, mettendo a disposizione delle altre amministrazioni le elevate competenze professionali dei suoi funzionari.
(dalla presentazione di Andrea Pessina).
Al visitatore che, attraversando il parco, giunge all’ingresso del Museo Stibbert non sfugge la percezione dell’atmosfera romantica che pervade il giardino e tutto il complesso museale, espressamente voluto e realizzato da Frederick Stibbert: se all’interno le mutevoli scenografie delle cavalcate e i ricchi addobbi delle sale ci trasportano d’incanto in epoche e in terre lontane, all’esterno il parco ci introduce, attraverso i mutevoli percorsi dei suoi viali, in un luogo incantato che a poco a poco disvela i suoi segreti.
(dall’introduzione di Enrico Colle).

Della stessa collana
Angkor i figli degli dei
Arciconfraternita della Misericordia di Lastra a Signa
Cento anni di solidarietà. La Pubblica Assistenza di Signa (1909-2009)
Costituzione e Resistenza
Cronache di poveri diavoli
Dherai Ramro Chha
Dipingere a parole
Due o tre cose che so di Dante
Fontes Vitae Beatae Johannae
Gentil Rosso
Giotto la casa, il colle di Vespignano
Gli Antichi Spedali della
Gli Antichi Spedali della
I Tronci di Pistoia. La dinastia dei bronzi sonanti
Il Dio arcaico e la scrittura
La batteria
La Cappella Guariniana della Sindone a Torino
La goccia nel cuore
La mia amica Tebaldi
La Rossini.
La Banda di Firenze
Le bandiere gli aquiloni del cuore
Le opere e i giorni
Lo Spedale della Misericordia e Dolce
Lo Spedale della Misericordia e Dolce di Prato
Malati, medici e terapie all'Ospedale della Misericordia di Prato nel Secolo XIV
Mwadzuka Bwanji
Non c'ero mai stato prima
Pensieri per la domenica
Ragguaglio istorico della Beata Giovanna da Signa Romita Vallombrosana
Solid Brass
Storie della Biblioteca Comunale di San Casciano
Un maledetto toscano
Un nuovo edificio per una scuola nuova
Un ospedale e la sua città
Una Commedia che riguarda tutti
Una Commedia che riguarda tutti
Una Commedia che riguarda tutti