Via Cavalcanti,9/D CAP 50058 SIGNA (Firenze)

Tel. +39 055 8734952

Il Treno che Verso Fa

Il Treno che Verso Fa -
Autore : Edoardo Bombardelli
Collana : Mielamaro

ISBN:978-88-6039-394-4. , Anno 2016

pagg. 74; cm 14X21 Italiano
Br.

€ 12.00


Descrizione
Mi è sempre piaciuto guardare le mie “creature” da queste tre prospettive.
E in effetti la raccolta che avete fra le mani vuole avere in sé proprio quelli che, scientificamente parlando, definirei gli “enzimi” atti a innescare il processo poetico.

Ma a cosa servono tanti stimoli senza un motore adatto a canalizzarne l’energia, permettendo alla poesia di arrivare ovunque essa voglia? Beh, qui entra in gioco quel qualcosa che non si ferma a puntualizzare sulla parola ben scelta o sul suono azzeccato.
Sto parlando proprio di quell’instancabile muscolo che è il cuore: il solo capace di trasformare la semplice parola in pura emozione.

“Il Treno che Verso fa” è il risultato di una curiosa esplorazione iniziata una comunissima mattina autunnale del 2015.
Nell’attesa di un treno che non avendo mai tardato prima, insolente, si faceva desiderare.

A caldo, pensavo: “capita solo a me!”, “ma proprio stamani!”.
A freddo, conclusi che ormai dipendevo da quel treno come si dipende da una droga, dal gioco, dal fumo o da una qualsiasi abitudine che, indossata troppo a lungo, finisce per puzzarti addosso e appestare tutto quello che ti circonda.

La sconvolgente riflessione scaturita da questo episodio mi ha portato a vedere in quel treno l’interlocutore perfetto a cui confessare e affidare i miei pensieri.
I pensieri e le paure di un ventenne che non si accontenta di vivere la vita, ma cerca sempre di renderla attiva testimone e strumento presente in ciò che all’apparenza si mostra inanimato.

Un treno che procede a passo d’uomo poiché sfreccia osservando ogni fermata.
Un treno solo e infinite direzioni.
Tre carrozze cariche di sogni e delusioni, ricordi e avvenire.

Finché ci saranno solide rotaie, libere poesie viaggeranno per le vie del mondo.
Finché al binario ci sarà una rima o un’immagine a salire sul vagone dell’anima, un controllore veglierà sul suo viaggio verso l’immortalità del verso poetico.

TUTTI A BORDO E BUONA LETTURA! .

Un brano

Contributi

Della stessa collana
A piedi nudi
Anima Primigenia
Ballata per un compagno e altre poesie
Bianco Scarlatto
Chi coltiverà i sentimenti?
D'IO
Delle favole da durare
Diabolicoangelico
Diari e sentieri
Domestica Musa
E questo è quanto
Echi di solitudine
Febbrile e arreso
Fuoco di vita
Gocce di Stagno
Grovigli di fili
Il canto delle bambole
Il dialogo remoto
Il segreto
Il senso delle parole
L'umorale
Le mie perle pagine dell'anima
Le mutande gialle, al primo appuntamento
Lucerna di versi
Lungo gli argini del sogno
Ore vaghe della fantasia
Passi nel cielo
Passioni
Peccati perseveranti
Piuma Leggera
Sangue puro
Sentimenti
Sogni e Ricordi
Squarci di cielo
Strani momenti di
Tre percorsi dell'anima
Viottole Fiorentine
Voci del passato