Via Cavalcanti,9/D CAP 50058 SIGNA (Firenze)

Tel. +39 055 8734952

Artimino dalle origini ai nostri giorni

Artimino dalle origini ai nostri giorni -
Autori: Walter Nesti - Giampiero Fossi
Collana : Storia Locale

ISBN:9788860393937. , Anno 2016

pagg. 136; cm 14X21 Italiano
Br. Ill.

€ 14.00


Descrizione
Questa pubblicazione, frutto di una attenta ricerca e di un lungo studio, vuol aiutare a ripercorrere quel lunghissimo filo rosso che dalle origini più antiche, precedenti gli Etruschi, arriva attraverso guerre, lavoro, tradizioni ai giorni nostri, cercando di dare una spiegazione abbastanza organica di quanto avvenuto intorno ad Artimino.
La funzione del libro è chiaramente divulgativa, ed intende offrire ai visitatori e agli ospiti di questo territorio una facile chiave di lettura capace di sottolineare l’importanza di elementi che talvolta rischiano di essere sottovalutati.
Particolare importanza rivestono in questo lavoro il periodo etrusco e quello mediceo.
Sono questi i due aspetti che rappresentano la spina dorsale del libro e che si ricollegano al presente, a quello che oggi è diventata Artimino: un polo di attrazione per il turismo, grazie alla presenza del Museo Etrusco e della Villa Medicea, quest'ultima sede di importanti convention ed eventi culturali, senza dimenticare l’importanza economica rappresentata dalla produzione dell’olio di oliva ed in modo particolare dal vino, apprezzatissimo dai Medici e cantato dal Redi, già famoso fin dall’Ottocento soprattutto in Inghilterra e ora, con il marchio DOGC, esportato in tutto il mondo.

Un brano

Contributi

Della stessa collana
1966 L'Alluvione a Signa
1966 l'Alluvione a Signa
A qualcuno piace taxi
A Signa si parlava così (e così si parla)
Bogardo Buricchi.
L'uomo il poeta lo scrittore
Circolo La Torre 1962-2012
Civiltà parrocchiale
Da Mezzana a Porto di Mezzo
Dai Fiacres ai Taxi
Dal Porto a Signa
De Carmignone
Due campanili, un Comune unico (Figline e Incisa Valdarno)
Figline durante il Fascismo
Figline e il Valdarno nei difficili anni 1949-1952
Gianfranco Giovagnoli.
L'arno, Firenze e la sua valle
Il Borgo di Pietrafitta
Il centro sociale di Lastra a Signa.
Il dopoguerra a Figline e nel Valdarno
Il Giuoco del calcio con vignette
Il Territorio di Signa nell'Ottocento attraverso la cartografia storica
Il volto di pietra
L'antico sapore delle parole
L'Arno.
Un fiume di vita, di storia, di libertà
La Madonna del Pozzo di Empoli
La mia guerra
La piazza e il suo palazzo
La scuola media Giovanni Papini (1963-2006)
La Scuola Media Statale
La Scuola Media Statale Dante Alighieri (1963-2007)
La tromba d'aria di Monsummano.
8 novembre 2003
Lastra a Signa.
Ieri e oggi
Le Acli Aretine
Le Campane di Santo Stefano
Le mura di Malmantile
Lo Spedale di San Bartolomeo in Alpe poi sede del Monte di Pietà di Pistoia
Lotte operaie nelle Signe (1890-1900/1960-1970)
Montelupo Fiorentino 4 novembre 1966.
L'Alluvione
Oltre la Greve
Quando le donne andavano in bicicletta
Ricordo come. Il diario di Giuseppe Corsi
San Miniato a Signa
Santa Verdiana a Castelfiorentino
Signa. Guida storico turistica del territorio signese
Signa<br>
Un Mueso diffuso di Arte Sacra
Statuti e riforme del comune di Signa (1399-1528) (1533-1642)
Stella d'Italia
Strada Statale 67 km. 71.200
Tignano un antico borgo e il suo festival
Uno stemma come indizio: I Bosi a Legnaia fra XVII e XIX secolo
Valeriano Falsini e il mito di Fausto Coppi
Viaggio in Garfagnana
Villa Il Trebbiolo